Analizzare le performance degli studenti e i loro progressi nell’attività di apprendimento

Leggi

Photo by rawpixel on Unsplash

Un Learning Management System (LMS) raccoglie un’enorme quantità di dati che possono essere utilizzati per comprendere i comportamenti, le preferenze, i punti di forza e di debolezza degli studenti. L’uso di questi dati è chiamato “learning analytics” e fornisce informazioni pratiche per gli insegnanti (e i loro studenti) al fine di migliorare nel tempo la progettazione del corso.

L’analisi dei dati riguardanti l’apprendimento può assumere un grado di complessità molto elevato; tuttavia, ci sono alcune semplici strategie che possono essere utilizzate all’interno di qualsiasi corso per sfruttare al meglio le potenzialità insite nell’avere a disposizione una grande quantità di dati.

Tali strategie possono includere:

  • La raccolta dei dati della valutazione formativa: integrando nel proprio corso valutazioni con cadenza regolare (ad esempio su base settimanale o dopo ogni modulo formativo), l’insegnante può rapidamente giudicare se la classe ha compreso l’argomento. Questa tecnica può essere utilizzata anche per identificare gli studenti con prestazioni meno soddisfacenti e progettare interventi appropriati.
  • La raccolta dei dati di partecipazione: l’analisi del livello di apprendimento può suggerire all’insegnante del corso quanto tempo gli studenti trascorrono all’interno del LMS, il loro livello di attività nel forum di discussione e una serie di altre statistiche legate alla loro partecipazione. Si tratta di un’analisi utile a distinguere gli studenti più entusiasti da quelli che non lo sono.
  • La raccolta dei dati di qualità: le informazioni provenienti dalla valutazione, i post presenti sul forum di discussione, i questionari di qualità e le richieste di supporto ricevute possono essere utilizzati per capire quali parti di un corso online sono state comprese meglio e quali necessitano di revisione in vista del prossimo ciclo di lezioni.

Questo articolo mostra come utilizzare l’analisi dei dati sull’apprendimento per ottenere suggerimenti e istruzioni utili  a migliorare l’efficacia di un programma formativo.

Secondo John Vivolo, della New York University, ogni membro della sua facoltà può imparare a utilizzare le statistiche dei corsi disponibili attraverso il proprio LMS per migliorare l’apprendimento degli studenti, anche senza il supporto di grandi quantità di dati e/o di conoscenze matematiche. Il suo approccio è descritto qui, accompagnato dalle seguenti slides.

Esistono poi una serie di strumenti e approcci diversi per integrare e utilizzare le statistiche di apprendimento. Questa wiki dell’Università di Ginevra fornisce un elenco completo.

Guarda

Il Ted Talk di Erik Duval offre una buona panoramica sulle statistiche di apprendimento. (durata: 17.18 min.)

In questo video, Glenda Morgan svela i motivi per cui alcuni esperti temono i dati predittivi per il futuro delle statistiche di apprendimento (durata: 3.22 min.)

L’ultimo Digifest ha celebrato il potere del digitale, il suo potenziale di trasformazione e la sua capacità di rivoluzionare l’apprendimento. In questo video si discute più nello specifico delle statistiche di apprendimento. (durata: 2.47 min.)

Esercitati

(tempo stimato per completare l’esercizio: 1h)

Le strategie basate sulle statistiche di apprendimento sono diverse a seconda del corso e della tecnologia utilizzata. Per utilizzare al meglio le statistiche di apprendimento:

  1. Fai una lista di tutte le informazioni che sono state generate dal “sistema” che ospita il tuo corso: i dati amministrativi, i compiti e il lavoro degli studenti, i dati di valutazione e le statistiche del sistema di gestione dell’apprendimento.
  2. Trasforma queste informazioni in un elenco di indicatori. Ogni indicatore è un riferimento quantitativo che fornisce informazioni su ogni studente.
  3. Quale di questi riferimenti può fornire informazioni:
    • sulla progressione degli studenti durante il corso,
    • sulle loro prestazioni,
    • sulla loro “esperienza” formativa?
  4. Ora che hai un’idea più chiara degli indicatori utili, redigi un piano relativo a quelli che intendi utilizzare per tracciare la progressione, le prestazioni e l’esperienza dei tuoi studenti. In particolare, considera quando raccoglierai questi dati, quando li analizzerai e quali azioni intraprenderai dopo l’analisi, come ad esempio sostenere gli studenti in difficoltà.

Infine, pubblica e condividi piano e indicatori scelti sul tuo blog personale o sull’EduHack Wall, insieme alle tue riflessioni sull’uso delle statistiche di apprendimento nel tuo insegnamento.

Approfondisci

  • Esistono molti MOOC che si occupano nello specifico di statistiche di apprendimento. Guardane uno (o più di uno) su EdX.
  • ICDE raccoglie un ampio database di report, riviste e libri sulle statistiche di apprendimento.

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese Spagnolo