Progettare nuove strategie di valutazione formativa con le tecnologie digitali

Leggi

Photo by Yuri Efremov on Unsplash

La letteratura di settore fornisce tre diversi tipi di valutazione, che rispondono a diversi obiettivi pedagogici: diagnostica, sommativa e formativa.

  • La valutazione diagnostica consente agli insegnanti di verificare le conoscenze e le competenze iniziali degli studenti, prima dell’inizio delle lezioni.
  • La valutazione sommativa si concentra sui risultati educativi. È usata come cartina di tornasole per un insegnante che, alla luce del successo o del fallimento degli studenti nel loro percorso formativo, può decidere di intervenire per apportare miglioramenti al programma e al processo di insegnamento. In questo contesto, il test high-stake ha un carattere forse troppo punitivo sia per gli studenti sia per gli insegnanti e gli amministratori, sebbene possa essere usato dallo studente per innescare processi di auto-miglioramento. Oltre ad avere un ruolo, anche se secondario, nel permettere a chi rilascia un corso di valutarne l’efficacia.
  • La valutazione formativa supporta l’insegnamento e l’apprendimento. Aiuta gli studenti a interpretare il feedback non in termini punitivi o celebrativi, ma piuttosto come incentivo a migliorarsi e ad apprendere. Esistono diverse tecniche utilizzate per la valutazione e la convalida dello sviluppo delle competenze. Tra queste: l’osservazione, i test e gli esami, le interviste, le simulazioni, le prove derivanti dal lavoro svolto, i portfolios, ecc.

Due infine sono le strategie di valutazione che, all’interno di un corso online, possono essere prese in considerazione:

  • integrate: la valutazione avviene attraverso strumenti di analisi, ad esempio sotto forma di test iniziale, test in itinere, test finale, esercizi, esami, ecc.
  • di comunità: la valutazione è frutto di un confronto tra gli stessi partecipanti al corso, attraverso la valutazione tra pari, la partecipazione a progetti comuni, alle discussioni sul forum, a webinar, ecc.

Guarda

Breve introduzione ai nuovi approcci di valutazione in ambito educativo. (durata: 12.22 min.)

In questo video, Richard Thornton (New Zeland Qualifications Authority) descrive il processo di trasformazione intrapreso dalla NZQA alla luce del passaggio da un sistema di valutazione cartaceo a uno digitale. (durata: 06.19 min.)

In questo video vengono discusse sei strategie per la valutazione dell’apprendimento. (durata: 06:27 min.)

Esercitati

(tempo stimato per completare l’esercizio: 1h)

Considera bene gli obiettivi di apprendimento del tuo corso e ragiona su quale strategia di valutazione sia meglio adottare fra diagnostica, sommativa e formativa. In particolare, considera l’equilibrio tra strategie di valutazione integrate e di comunità. Una volta decisa la strategia di valutazione, elenca gli obiettivi di valutazione per ciascuna delle fasi precedenti. Questi obiettivi dovrebbero testare i risultati previsti.

Presenta la tua nuova strategia di valutazione digitale scrivendo un blog post sul tuo blog personale o sull’EduHack Wall.

Approfondisci

  • Effective Assessment in a Digital Age è un manuale che JISC ha redatto e prodotto per coloro che, nell’ambito dell’istruzione superiore, hanno il compito di fornire valutazioni e feedback in ambito istituzionale, lavorativo e di apprendimento a distanza.
  • Questo toolkit del Ministero della Pubblica istruzione della Nuova Zelanda offre un’ottima panoramica sull’argomento, con molti esempi e storie di successo.

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese Spagnolo